Le 15 Sostanze più Tossiche al Mondo

Le sostanze tossiche includono tutto ciò che può fare male agli esseri umani se inaliate, inghiotte o toccate. È difficile definire il livello di tossicità di molte sostanze poiché quasi casa risulta essere tossica se usata o consumata in grandi dosaggi – anche l’acqua.

Le tossine sono sostanze tossiche prodotte da organismi viventi che le usano per proteggersi dai predatori o per paralizzare la loro preda. Alcuni batteri producono le tossine più pericolose, come la tossina botulinica A (botox). Alcune sostanze tossiche vengono prodotte naturalmente sulla Terra, come l’acido solfidrico prodotto dall’eruzione dei vulcani. Anche noi, essere umani, abbiamo inventato le nostre tossine per usarle come pesticidi, insetticidi o armi chimiche.

Le tossine sono molte pericolose per gli esseri umani. Le neurotossine sono le più pericolose dato che possono provocare danni a cervello e sistema nervoso. Alcune altre tossine possono distruggere i globuli rossi oppure causare forti reazioni allergiche.
Non tutti reagiscono allo stesso modo all’esposizione diretta con differenti sostanze tossiche. Il livello di tossicità dipende anche dalla velocità con la quale una sostanza viene assorbita, metabolizzata ed eventualmente eliminata. Anche per gli animali vale la stessa regola. Differenti animali reagiscono in modo differente a differenti tipi di sostanze tossiche.

Di seguito abbiamo compilato una lista con le 15 sostanze più tossiche note al uomo elencate in modo causale:

1. Amianto
L’amianto è un insieme di minerali appartenenti al gruppo degli inosilicati e dei fillosilicati. Con il nome di amianto si conoscono anche alcuni minerali con un elemento in comune: la struttura fibrosa. L’amianto era molto utilizzato prima che i suoi effetti tossici diventassero noti. Il contatto frequente con le fibre dell’amianto può provocare un accumulo di quest’ultime nei polmoni e causare malattie letali come asbestosi, una malattia polmonare cronica e cancro. Queste malattie si manifestano anche 15-30 anni dopo l’esposizione o contatto con l’amianto.

[ad name=”Align Left Add 336×280″]

2. Ricina

La ricina presente nei semi della pianta Ricinus communis è una proteina tossica che causa la morte cellulare bloccando l’attività di sintesi proteica dei ribosomi. Di conseguenza molti organi vengono messi in pericolo. Basta 1 milligrammo di ricina per causare la morte di una persona adulta. La popolarità della pianta del ricino conosciuta come una pianta ornamentale e la facilita con la quale si può estrarre l’olio di ricino hanno contribuito a fare di questa sostanza uno dei veleni preferiti degli assassini.

3. Monossido di carbonio
Il monossido di carbonio è un gas velenoso particolarmente insidioso in quanto inodore, incolore e insapore. È prodotto dalla combustione incompleta di combustibili organici compresi gas, carbone e legno – che si verificano, ad esempio, in caso di ventilazione inadeguata. Il monossido di carbonio è tossico perché quando lega con gli ioni di ferro presenti nell’emoglobina del sangue forma un complesso molto stabile, la carbossiemoglobina che grazie alle sue proprietà allosteriche rilascia più difficilmente ossigeno ai tessuti.

4. Tetrodotossina
Spesso i cuochi giapponesi vengono tentati dall’idea di usare il pesce palla, però se non si presta massima attenzione si rischia di avvelenare tutti di tetrodotossina, una neurotossina molto potente presente nel fegato, intestino e pelle del pesce palla. Il pesce palla può contenere livelli di tetrodotossina sufficienti a causare paralisi del diaframma e morte a causa dell’insufficienza respiratoria. La tetradotossina è la tossina più comune nel mondo marino, contenuta da migliaia di pesci, granchi e molluschi, includendo anche il polpo ad anelli blu. La tetradotossina è 100 volte più tossica del cianuro di potassio e solo un milligrammo di tetradotossina è sufficiente per uccidere una persona.

5. Cianuro
Il cianuro è uno dei veleni più efficaci conosciuti fin ora. Dal punto di vista chimico, il cianuro è un anione che deriva dalla dissociazione dall’acido cianidrico. Il gas, cianuro di idrogeno, o il cianuro di potassio sono estremamente tossici, capaci di bloccare l’attività dell’enzima citocromo-c ossidasi e causare la morte per soffocamento. Una fonte di piccole quantità di cianuro è il nocciolo di alcuni tipi di albicocche o di mandorle. Il cianuro si usa anche nei procedimenti industriali, si usa per l’estrazione dell’oro.

6. Sarin
Il sarin è un gas nervino prodotto dall’uomo, principalmente usato come pesticida dagli scienziati tedeschi nel 1938. È un gas incolore ed inodore, estremamente volatile, colpisce il sistema nervoso causando difficoltà respiratorie, poi segue la perdita progressiva del controllo delle funzioni corporee.

È stato utilizzato per l’attacco terroristico alla metropolitana di Tokyo nel 1995 e durante la guerra tra Iran e Iraq negli ottanta.

7. TCDD 
La TCDD (tetracloro-dibenzo-diossina) è la più nota e pericolosa delle diossine. Si forma in modo naturale ma può anche essere prodotta industrialmente in quantità maggiori. Le diossine sono molto resistenti e si accumulano nelle riserve di grassi degli organismi viventi. E di conseguenza, le quantità piccole di diossine possono passare inosservate, ma con il passare del tempo, possono danneggiare il sistema immunitario, il sistema riproduttivo, possono causare diabete o cancro. Un altro grave rischio che la TCDD porta è la malformazione degli embrioni, con nascite di bambini gravemente deformi.

8. Batracotossina
La batracotossina è un neurotossico estremamente potente, estratto dalla rana dorata. Si tratta, di una delle più potenti tossine naturali conosciute. È circa dieci volte più potente della tetrodossina  è molto meno potente della tossina botulinica. Il cuore è specialmente sensibile a questa tossina che causa pulso irregolare e arresto cardiaco.

9. Polonio-210
L’isotopo radioattivo usato per uccidere Alexander Litvinenko è un elemento estremamente tossico anche in piccole quantità. Il polonio-210 è all’incirca 250.000 volte più tossico che l’acido cianidrico e oltre ad essere estremamente tossico è anche radioattivo. Mentre che altri elementi tossici come l’arsenico o il mercurio, causano la morte tramite l’interazione con altri metalli del corpo, il polonio-210 uccide emettendo radiazione, riduce a brandelli il DNA e uccide le cellule.

10. Mercurio
Il mercurio è fortemente tossico. La tossicità del mercurio e i suoi effetti sulla salute mentale si fecero palesi in particolare nell’Inghilterra dell’Ottocento quando i disordini mentali si diffusero tra i produttori di cappelli, che utilizzavano grandi quantità di mercurio per lavorare il feltro. La fonte principale di assunzione di mercurio è il cibo, si trova anche nelle vernici, nelle cere per pavimenti, nei lucidanti per mobili ecc. La forma più pericolosa per la salute umana è comunque quella organica.

11. Veleno di serpente
Come la tossina botulinica, gran parte dei veleni di serpenti sono un misto di diverse proteine le quali di solito sono neurotossine con DL50 (Dose Letale 50) meno di 1 mg/kg. Una complicazione molto importante è la velocità d’azione. Alcuni veleni di serpenti sono molto potenti, altri invece sono meno potenti, però possono uccidere prima. Questa è un’informazione vitale. Un veleno potente però di bassa attività può darci il tempo necessario per intervenire, mentre che un veleno a bassa DL50 però di attività più veloce, può risultare letale dato che non ci da il tempo di intervenire.

[ad name=”Align Left Add 336×280″]

12. Arsenico
L’arsenico elementare ha una DL50 all’incirca 13 mg/kg. Per questo è ritenuto una sostanza molto pericolosa. L’arsenico uccide danneggiando in modo gravissimo il sistema digestivo ed il sistema nervoso, portando l’intossicato alla morte per shock. Questo per sottolineare un fatto chiave – quanto comune sia una sostanza e quali sono le probabilità di entrare in contatto con essa. Le probabilità che tu venga esposto al polonio o al botulino in quantità letali sono insignificanti. Però, l’esposizione frequente è un problema reale per tante persone al mondo e le misure semplici contro la mortalità acuta come LD50 non possono fare niente.

13. L’acido cloridrico
L’acido cloridrico viene usato per rimuovere la ruggine, però in contato con la pelle può avere risultati terrificanti. L’acido cloridrico è uno dei liquidi più corrosivi e pericolosi esistenti. Al contatto con l’acido si potrebbe anche non sentire niente però dopo qualche minuto, si sente prendere fuoco. Grazie alle sue proprietà corrosive riesce a scogliere la pelle fino alle ossa.

L’ingestione involontaria dell’acido cloridrico provoca ustioni alla bocca, all’esofago e allo stomaco, con ulcerazioni gravi. Il contatto con gli occhi può causare offuscamento della vista, la comparsa della cataratta e persino totale cecità.

14. Rifiuti radioattivi
Si classificano come scorie di I e II categoria i prodotti contaminati o rifiuti radiologici da ambito nucleare, industriale e radioterapico. Basta solo guardare gli effetti di Chernobyl o Fukushima. Anche dopo intere decadi le zone da affette non sono ancora abitabili. Intere città distrutte, animali ed esseri umani morti e deformati. Questa sostanza può causare difetti genetici di nascita e provoca modificazioni del DNA umano.

15. Tossina botulinica
Probabilmente non avrete sentito il nome scientifico, però sicuramente avete sentito parlare di botox. Quello che tante persone si stanno iniettando sul viso per sembrare più giovani è un veleno neurotossico. La tossina botulinica è la sostanza più tossica finora conosciuta. La somministrazione della tossina botulinica in zone attorno alla bocca può compromettere la funzione dei muscoli della masticazione e creare disturbi del linguaggio.

[ad name=”Adsense Responsive”]

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline