Risparmiare Soldi Consumando Frutta e Verdura di Stagione

Quando andiamo a fare compere al supermercato è normale trovare meloni a gennaio, arance a luglio o carciofi ad agosto. Tuttavia, questi prodotti sono stagionali, cioè vengono prodotti solo in alcuni determinati mesi, e acquistarli fuori stagione ha un costo più elevato.

 

Perché ci sono prodotti stagionali tutto l’anno nei negozi?

In molti casi, questo è dovuto allo sviluppo di coltivazione in serra cosa che ha portato ad un aumento del raccolto di prodotti freschi artificialmente. In altri casi, la presenza  è dovuta all’importazione di questi prodotti da altri paesi, e in questi casi i costo del trasporto e della conservazione di questi alimenti viene rappresentano nel loro prezzo di mercato.

I prodotti di stagione sono più economici

Gli alimenti di stagione sono più economici, soprattutto perché hanno costi di produzione più bassi, dato che sfruttano il momento giusto per la maturazione e la raccolta, e non hanno elevati costi di manutenzione o di trasporto. Ed è più facile acquistarli in  negozi locali e anche direttamente dagli agricoltori locali, contribuendo in questo modo allo sviluppo dell’economia locale.

Inoltre, con l’aumento della domanda per questo tipo di prodotti in mesi specifici, il prezzo di questi prodotti diminuisce rispetto a quello raggiunto negli altri mesi dell’anno. Davanti al lusso di consumare ciliegie a dicembre a prezzi esorbitanti, possiamo comprarle quando sono di stagione: in primavera i mercati sono pieni di tutte le varietà di questo frutto e a prezzi notevolmente scontati.

Lo stesso vale per le verdure, è possibile acquistare i fagiolini verdi tutto l’anno, però, in alcuni mesi raggiungono prezzi anche eccessivi per la loro scarsità sul mercato.

Conoscere i tempi di maturazione dei prodotti stagionali serve per risparmiare sull’acquisto di questi alimenti perché è allora quando si possono comprare ad un prezzo inferiore.

 

I benefici del consumo di prodotti di stagione

Mangiare prodotti di stagione genera anche benefici per la salute e per l’ambiente. Se consumiamo prodotti di stagione si riduce il consumo di energia e le emissioni di CO2 provenienti dal trasporto delle merci. Inoltre, frutta e verdura possono essere raccolte nel momento della loro maturazione, quando sono più saporiti e apportano più sostanze nutritive, mentre la frutta importata viene raccolta ancora verde, non matura, quindi ha meno sapore e odore.

In ogni stagione, la natura offre gli alimenti di cui abbiamo bisogno secondo i cicli della vita. Per esempio, nei mesi invernali è necessario prendere più la vitamina C per rafforzare il sistema immunitario: è tempo di arance, mandarini, pompelmi e kiwi. Tra le verdure, queste proprietà le troviamo in peperoni e cavolfiori.

Tuttavia, in estate, quando si ha bisogno di essere più idratati: la natura offre frutta e verdura, ricchi di acqua, come: angurie, meloni e pere. E per proteggere la pelle dal sole d’estate è necessario consumare verdure ricche di beta-carotene come carote e asparagi.

Calendario dei prodotti di stagione

Il modo migliore per risparmiare sul carrello della spesa sta nel consumare prodotti di stagione, perché sono più sani, più saporiti e, soprattutto, più economici.

Nella tabella qui sotto vi lasciamo un elenco dei prodotti più consumati per stagione, sulla quale potete fare riferimento per risparmiare.

 

Risparmiare Soldi Consumando Frutta e Verdura di Stagione




Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Inline
Inline