Lungo La Highway 163

Gli Stati Uniti sono da sempre una meta molto ambita per i motociclisti. I meravigliosi panorami che si possono godere lungo le strade americane sono per qualsiasi motociclista che ha trascorso una vacanza qui indimenticabili. Le strade più conosciute e particolari vengono chiamate “scenic byways”.

Una leggenda della storia americana è la mitica U.S. Highway 163, meglio conosciuta come Navajo Road, che parte da Bluff in Utah e arriva a Keyenta in Arizona e percorre 60 miglia. Una vera e propria “dramatic view” che offre un panorama mozzafiato passando per il territorio navajo e la Monument Valley. Calcoliamo più o meno una giornata per questo tragitto facendo anche deviazioni per la Valley of Gods, Muley Point e Goosenecks SP, un viaggio che non vi dimenticherete mai.

Lasciata la I-191, si imbocca la Highway 163 ed il viaggiatore sulle due ruote ha subito l’impressione di trovarsi in un western di John Ford: poca vegetazione verde, rocce rossastre e un cielo blu. Questo scenario western dura 16 miglia per poi girare a destra e arrivare a Valley of Gods, percorrendo una strada lunga 17 miglia.

Lo scenario che ci viene presentato ricorda molto la più famosa Monument Valley. Questa zona è però meno popolata e riesce a trasmettere una pace interiore e profonda.

Dopo aver percorso Muley Point, Goosenecks SP, si giunge infine alla Monument Valley, un’icona degli Stati Uniti occidentali. La zona appartiene alla Navajo Nation Reservation ed è un Tribal Park con ingresso a pagamento. Il pianoro desertico è di origine fluviale e si trova al confine tra Utah e Arizona. Gli indiani navajo si occupano della gestione del parco e alcuni vivono ancora all’interno del Monument Valley. Con un po’ di discrezione sarà addirittura possibile scambiare con loro qualche impressione.




Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Inline
Inline