Come Insegnare ai Bambini a Mangiare e Amare le Verdure

Spesso e volentieri è più facile far mangiare una nuova ricetta ad una persona adulta che ad un bambino di solo cinque o sette anni.  Le verdure sono alimenti essenziali per l’organismo perché sono ricche di fibre, vitamine e tanti altri minerali. Gran parte di questi nutrienti sono indispensabili specialmente per la crescita e lo sviluppo dei bambini. Risulta però che non sono uno degli alimenti preferiti dei bambini. Spesso sono le mamme quelle che si sentono in colpa per la dieta alimentare dei loro bambini non sapendo come fare per riuscire a incorporare la verdura alla loro dieta.

Ecco qualche consiglio pratico sul come fare mangiare le verdure ai bambini:

1. Avere un programma. La maggior parte dei bambini devono mangiare ogni tre o quattro ore: tre pasti regolari, due spuntini e bere molti liquidi durante la giornata. Questo è l’ideale. Se vi impegnate a creare un programma sulle ricette e gli alimenti che si consumeranno durante la giornata sarà più facile per voi come genitore e anche per i bambini perché anche loro sapranno ciò che devono mangiare senza chiedere altro. Anche se vi trovate fuori casa, portate sempre qualche carota, yogurt, noci o anche frutta fresca per evitare che i bambini chiedano merendine confezionate o cibi da fast food.

Se trovate che programmare un’intera settimana sai difficile potete cominciare con il pianificare 3 giorni alla volta. Un pasto ad esempio, può includere pane integrale, pasta o riso, verdura e frutta, carne o formaggio. Un’ottima opzione sono anche le zuppe o le minestre che vanno benissimo con il pane integrane.

2. Mangiare tutti la stessa cosa. Se fino ad oggi avete preparato dei piatti dedicati solo ai bambini, dovete sapere che questa non è una buona idea. I bambini devono mangiare quello che mangiano anche gli adulti, o almeno una parte. Non dovete preparare dei piatti diversi per voi e altri per loro perché cosi non impareranno mai a mangiare la verdura, se quella non piace ovviamente.

I bambini spesso imitano gli adulti in tante cose, con il passare del tempo impareranno anche a imitare i gusti alimentari o almeno cercare di incorporare qualche verdura alla loro dieta.

3. Non commentare i gusti alimentari dei vostro bambini, almeno non in loro presenza. Cercate di non commentare ciò che mangiano e quanto mangiano. Ricordatevi che state facendo del vostro meglio per far mangiare la verdura perché è meglio per loro però anche insistere fortemente con frasi come “Mangia la tua verdura adesso!” spesso e volentieri non serve a niente. No deve passare il messaggio che le verdure sono una cosa che devono mangiare per forza, devono sentire che è normale variare, che non si può mangiare sempre lo stesso, che mangiare la verdura è naturale che è questo che fanno tutti gli altri.

4. I nuovi alimenti vanno introdotti lentamente. I bambini sembrano avere una fobia naturale verso i nuovi alimenti e non li piace sperimentare. Spesso serve tempo per abituarsi ai nuovi gusti. Potete fare anche delle comparazioni del tipo “Superman mangia verdura, per questo è cosi forte”. A volte funziona.

5. Fare collazione. Tante persone evitano di fare colazione oppure non mangiano abbastanza. Cercate di trovare una soluzione che sia facile per voi da preparare e deliziosa per i bambini da mangiare. Un’ottima opzione sono i pancakes. Per prepararei pancakes per 5 ci persone servono due tazze di farina per dolci, 4 cucchiai di bicarbonato, mezzo cucchiaio di sale e due cucchiai di zucchero. Alla farina aggiungiamo 2 tazze di acqua, 3 cucchiai di olio, mezzo cucchiaio di vaniglia e due cucchiai di purea di mele. Questa ricetta è solo un esempio. Per trovare quella che vi piace di più fate qualche prova prima.

6. Aggiungere un pizzico di zucchero. Se ai vostri bambini piace mangiare le carote con un po’ di zucchero, ricordatevi che importante è che mangiano le carote. Lo stesso vale anche per la frutta. Con il passare del tempo, forse rinunceranno allo zucchero, però per il momento importante è che mangiano la verdura e la frutta.

7. Cucinare con i bambini. Se i bambini partecipano alla scelta dei cibi e alla loro preparazione, è molto più probabile che dopo li mangino. Prendete i vostri bambini con voi quando fate la spesa e lasciateli scegliere le verdure. Se sono abbastanza grandi lasciateli anche preparare qualche piatto interessante combinando varie verdure.

8. Evitare i cibi confezionati. Ricordatevi che voi siete gli adulti e spetta a voi decidere sui cibi che entrano in cucina. Non avendo cibi confezionati per casa è più facile far mangiare ai bambini più frutta e verdura.

9. Includere i dolcetti. I bambini tendono a desiderare ciò che li viene negato e questo vale anche per i cibi, quindi ogni tanto potete anche includere qualche dolcetto, biscotto o altro alla dieta alimentare.

10. Essere d’esempio. Se siete voi i primi a non mangiare le verdure allora anche i bambini cresceranno pensando che non serve mangiarle. Siete voi che le dovete acquistare e integrare per primi le verdure alla dieta alimentare della famiglia.




Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Inline
Inline