Come Alleviare i Problemi Digestivi

I problemi del sistema digerente possono causare disagi all’intero organismo. Le sue principali funzioni sono: aiutare il corpo ad assorbire i nutrienti essenziali ed eliminare tutti gli altri elementi che non ci servono. Alcuni dei problemi più comuni del sistema digerente includono l’indigestione, il gonfiore addominale, l’acidità di stomaco, il reflusso gastrico, la sindrome dell’intestino irritabile ecc.

Le cause di questi problemi e complicazioni possono variare di caso in caso, dieta alimentare povera, igiene inadeguata, disidratazione, fumo, alcol, stress e insonnia.

Ecco 10 rimedi fati da te per trattare i problemi del sistema digerente

 

1. Zenzero
Per migliorare e prevenire i problemi dell’apparato digerente dovete includere nella vostra dieta anche lo zenzero. Lo zenzero stimola i liquidi e gli enzimi del sistema digerente. Serve anche per ridurre la sensazione di nausea, vomito, gonfiore addominale, la diarrea e la flatulenza. A parte questo, lo zenzero ha anche proprietà antibatteriche, antivirali e anti infiammatorie.

Bevete 2 o 3 tazze di tè allo zenzero al giorno. Per preparare una tisana allo zenzero dovete far bollire 1 cucchiaio di zenzero in 2 tazze di acqua. Lasciatelo bollire a fuoco lento per 10 minuti, togliete lo zenzero e aggiungete qualche goccia di miele. Lo lasciate raffreddare un po’ ed ecco fatto.

In alternativa ad una tazza d’acqua tiepida potete aggiungere 2 cucchiai di succo di zenzero e  1 cucchiaio di miele. Da bere una o due volte al giorno.

Per migliorare il sistema digerente potete anche mangiare piccole quantità di zenzero dopo i pasti.

 

2. Alimenti probiotici
I probiotici hanno un effetto benefico sulla composizione della microflora intestinale. Inibiscono la crescita dei microorganismi dannosi che si trovano nell’intestino. In questo modo i probiotici assicurano una migliore protezione anche del fegato. Contribuiscono attivamente al processo di digestione rendendo gli ingredienti di alcuni cibi più digeribili. I migliori cibi probiotici sono lo yogurt greco, il kefir, zuppa di miso, i crauti, il tempeh, il latticello.

3. Menta
Anche la menta aiuta molto nella prevenzione di disturbi del sistema digerente dato che ha proprietà antispasmodiche e anti infiammatorie che aiutano a trattare il gonfiore addominale, i crampi dell’intestino e anche la nausea e i vomiti. A parte questo, la menta serve per calmare i leggeri disturbi del sistema digerente. Secondo uno studio nel 2007 pubblicato sul Digestive and liver diseases Journal, la menta allevia anche i disturbi causati dalla sindrome dell’intestino irritabile.

Per vederne i risultati provate a bere tè alla menta una o due volte al giorno. Per preparare il tè aggiungere 1 cucchiaio di foglie secche di menta ad una tazza d’acqua calda. Lasciatele in posa per 10 minuti. Potete anche provare a mangiare delle foglie fresche di menta aggiungendole ai vostri piatti e insalate per approfittare di tutti i nutrienti e saporire ogni pasto.

 

4. Semi di finocchio
Anche i semi di finocchio sono un’ottima alternativa per stimolare il sistema digerente. Potete usare i semi di finocchio per trattare l’acidità di stomaco, l’indigestione e l’acloridria. Questi semi aiutano anche con i crampi intestinali e il gonfiore addominale legati alla sindrome dell’intestino irritabile.

Per trattare i problemi di indigestione provate a bere tè ai semi di finocchio. Per preparare questo tè basta mettere in infusione 1 cucchiaio di semi di finocchi in una tazza d’acqua calda e lasciarlo in posa per 5 minuti.

 

5. L’assafetida
L’assafetida porta molti benefici al sistema digerente grazie alle sue proprietà antispasmodiche, antiinfiammatorie, antiossidanti e antiflatulenti.  È molto efficiente nel trattare i problemi di flatulenza, disturbi di stomaco, dolori di stomaco e l’intossicazione alimentare. Lo potete usare anche per trattare le coliche del neonato.

Per stimolare la digestione, aggiungete un pizzico di assafetida in un bicchiere d’acqua calda e consumate dopo i pasti. Per ridurre i disturbi di stomaco nei bambini potete usarla per massaggiare la zona intorno all’ombelico.

 

6. Aceto di mele
Un altro elemento che vi aiuta ad alleviare i disturbi del sistema digestivo è anche l’aceto di mele. L’aceto di mele aiuta a trattare problemi come l’indigestione, il gonfiore addominale, i dolori di stomaco e l’acidità dello stomaco. Ad una tazza con acqua calda aggiungete 1 cucchiaio di aceto di mele e anche un po’ di miele. Lo potete bere 2 o 3 volte al giorno dopo i pasti.

7. Semi di psillio 
Grazie alle proprietà emollienti lo psillio aiuta a regolare la digestione e il transito intestinale. Lo psillio contiene molte fibre idrosolubili le quali accrescono il loro volume a contatto con l’acqua, per questo vengono utilizzate come rimedio naturale per combattere la stipsi. Lo psillio ha anche proprietà antinfiammatoria, evita le irritazioni e crea una barriera ai batteri, così da ridurre la possibilità di infezioni.

Potete consumare i semi di psillio aggiungendoli all’acqua o latte calda.

 

8. Aloe Vera
L’aloe vera è largamente utilizzata come rimedio naturale per combattere la stipsi. A parte questo contiene alcuni elementi chiamati polisaccaridi i quali aiutano a trattare diversi disturbi del sistema digestivo, includendo anche l’ulcera. L’aloe vera ha anche proprietà anti infiammatorie, antivirali e antibatteriche che aiutano ad alleviare irritazioni o infiammazioni del sistema digestivo.

 

9. Turmerico
Un’altra erba usata per trattare i vari disturbi del sistema digestivo è il turmerico. Il turmerico migliora la digestione e la funzione del fegato. Le sue proprietà antiinfiammatorie aiutano a ridurre le infiammazioni dell’apparato gastrointestinale.  La curcuma longa ha anche proprietà antiossidanti, coleretiche, immunostimolanti ecc. Le proprietà benefiche della curcuma aiutano nel trattamento di disturbi intestinali come il meteorismo, il colon irritabile e la dispepsia intestinale.

Per prevenire i disturbi gastrointestinali potete bere un bicchiere d’acqua calda, dove avete aggiunto prima metà cucchiaio di turmerico.

 

10. Farina d’avena
La farina d’avena contiene molto fibre e per questo garantisce il corretto funzionamento dell’intestino e aiuta la digestione. L’avena è considerata un ottimo alleato contro la stipsi e la celiachia. La farina d’avena riduce anche i sintomi dell’acidità di stomaco e della nausea legate al reflusso gastroesofageo.




Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Inline
Inline