Cause e Rimedi del Disordine Affettivo Stagionale

Il disordine affettivo stagionale è considerato come un disturbo dell’umore nel quale una persona con una condizione di buona salute mentale per la maggior parte dell’anno, cade in depressione d’inverno.

Oggi giorno non viene più considerato come un disturbo unico dell’umore, però come un “pattern stagionale” per le depressioni maggiori che si manifestano solo in specifici intervalli di tempo nell’arco dell’anno, come d’inverno in questo caso.

Alcune persone vivono un serio cambiamento d’umore con il cambiare delle stagioni. La buona notizia è che per quanto gravi siano i sintomi, regrediscono sempre a fine stagione. Ma invece di attendere la fine della stagione, ci sono alcune cose da fare per rendere più facile la convivenza con queste sensazioni.

Quando il vostro umore si abbassa insieme alle temperature, allora queste strategie e consigli vi possono aiutare a migliorare la situazione.

Sintomi

Gran parte dei sintomi sono uguali a quelli della depressione, però queste si avvertono solo in certi periodi dell’anno. Generalmente si manifestano ad inizio autunno, continuano d’inverno per alleviarsi all’inizio della primavera. La natura e la gravità di questo disordine varia da persona a persona.

Per alcune persone è solo un periodo un po’ irritante, per altre può risultare un periodo molto difficile che influenza il corso normale della vita.

Uno dei principali sintomi è la depressione.

Molte persone con il disordine affettivo stagionale tendono a sentirsi giù di morale ed a sperimentare anche sintomi di depressione. Questo comporta anche perdita d’interesse verso le attività prima preferite, irritazione, sensazioni d’incertezza e insicurezza, ansia e stress. Altre persone si sentono stanche, dormono più a lungo e anche durante al giornata si sentono assonnate.

Ecco alcuni consigli scientificamente provati che potrebbero aiutare chi soffre di disordine affettivo stagionale:

1. Un ambiente luminoso
Quando il nostro organismo ha bisogno della luce del sole, sedersi almeno per 30 minuti al sole può essere tanto efficiente quanto un antidepressivo. Aprite le finestre della vostra camera per respirare l’aria fresca e approfittare della luce del sole ameno per 30 minuti al giorno.

2. Dieta alimentare
Alcuni alimenti, come la cioccolata, possono aiutarvi a migliorare il vostro umore e a combattere l’ansia. Altri invece, come i dolci preconfezionati e i carboidrati forniscono una sensazione temporanea di euforia, però più in là possono peggiorare la depressione o l’ansia.

3. Alba Simulator
Tutte le persone che in un modo o in un altro devono affrontare il disordine affettivo stagionale durante l’inverno si possono sentire irritati, depressi, giù di morale, ecc. Secondo vari studi l’Alba Simulator è un ottimo strumento per aggiungere luce alla vostra stanza durante i giorni grigi e funziona anche come antidepressivo.

4. Allenamento
Uno studio del 2005 condotto dall’Università di Harvard è giunto alla conclusione che camminare per 35 minuti 5 volte a settimana oppure per 60 minuti al giorno 3 volte a settimana migliora e allevia i sintomi della depressione. Allenarsi in un ambiente aperto è ancora meglio.

5. Ascoltare musica
Uno studio del 2012 è giunto alla conclusione che ascoltare musica ad alto volume aiuta molto a migliorare l’umore e a farci sentire meno stressati o annoiati.

6. Pianificare una vacanza
Non vedere l’ora che arrivi l’estate? Sempre secondo vari studi condotti in questo campo, si è giunti alla conclusione che il semplice fatto di pianificare una vacanza causa una sensazione di felicità e tranquillità.

7. Aiutare gli altri
Il semplice fatto di aiutare gli anziani, gli animali o altre persone in bisogno può migliorare la salute mentale, l’umore e l’ottimismo.

8. Stare fuori
Questo risulta difficile dato le temperature, però i risultati ne valgono le pena. Passare del tempo fuori, in un ambiente aperto e sotto il sole, sempre quando è possibile, migliora la concentrazione, allevia i sintomi del disordine affettivo stagionale e riduce anche i livelli di stress e del malumore.




Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Inline
Inline