5 Segni Che Vi Dimostrano di Essere in Una Relazione Tossica

“Confida nel tuo istinto. Meglio sbagliare in proprio che per conto di qualcun altro” – Billy Wilder

A molti è successo di trovarsi in mezzo ad una relazione tossica. Più o meno tutti abbiamo già dovuto fare i conti con una relazione tossica e con altre persone alle quali non interessava molto del nostro benessere. Il termine “tossico” in questo caso indica una cosa o persona che ci esaurisce le energie e logora la vita.

Molte persone portano avanti queste relazioni solo per realizzare le aspettative di altre persone e per compiacere certi standard sociali. Perché una certa persona deve sopportare queste “regole” imposte dalla società quanto nella maggior parte dei casi la società non ne vuole sapere di questa persona?

Mentre che alcune relazioni ci aiutano ad aprirci a nuove esperienze e orizzonti, altre invece ci isolano. È importante sapere che quando si è in una relazione tossica si può sempre scegliere di uscirne.




“Tossico” non indica un danno solo fisico, come l’abuso, ma rappresenta anche il tormento interno che nasce da una relazione del genere.

Ecco, 5 segni che vi dimostrano di essere in una relazione tossica:

1. Vi sembra di non poter fare niente di utile

L’altra persona cerca di sottovalutarvi facendovi sentire incapaci di fare qualcosa di buono. Tutto quello che fate non è mai abbastanza. Cerca di ridicolizzare la vostra personalità e carattere facendovi vergognare per essere come siete.

 

2. Si tratta sempre di lui/lei e mai di voi

I sentimenti li avete anche voi, però l’altra persona non ne vuole sapere nulla. È impossibile avere una corretta conversazione dove anche le vostre opinioni e sentimenti vengano ascoltate, rispettate e prese in considerazione. Invece di riconoscere i vostri sentimenti, l’altra persona vuole avere sempre ragione.

3. Incapace di godere di buoni momenti in loro compagnia

Ogni giorno è una nuova sfida. Sembra quasi che l’altra persona è alla ricerca di nuove scuse per non andare bene con voi. Il loro intento nel controllare il vostro comportamento è un intento rivolto a controllare anche la vostra felicita.

 

4. Non potete essere voi stessi/a quando siete con lui/lei

Non vi sentite liberi di essere voi stessi. Dovete dimostrare un’altra versione di voi stessi per essere accettati dall’altro. Dopo qualche tempo vi renderete conto di non sapere più chi siete, di aver perso voi stessi, amici e familiari.

 

5. Non vi è consentito crescere e cambiare

Se desiderate crescere e migliorare, l’altra persona risponde ridicolizzando i vostri obiettivi e desideri. Invece di incoraggiarvi, cerca di riempirvi di dubbi insistendo nel fatto che non potete mai cambiare e tanto meno migliorare.

Per evitare questo tormento emotivo cercate sempre di agire e di comportarvi d’accordo con i vostri valori e desideri senza dover chiedere il permesso e il consenso di nessuno.




Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Inline
Inline