25 Cose che non Sapevate sul Sonno

Il sonno è qualcosa di cui tutti pensiamo di saperne qualcosa. Dopo tutto, non è solo qualcosa che tutti abbiamo in comune, ma è anche qualcosa che facciamo, almeno una volta al giorno. Oggi, abbiamo voluto condividere con voi 25 fatti interessanti che probabilmente non sapevate sul sonno.

 

Il record per il periodo di tempo più lungo senza dormire è di 11 giorni. Questo record è stato fissato da uno studente californiano di nome Randy Gardner nel 1964. Rimanere 264,4 ore consecutive senza dormire, sicuramente non è raccomandabile.

La maggior parte dei genitori perde tra le 400 e le 750 ore di sonno nel primo anno di vita di ogni bambino.

Solo un medico o un professionista medico può dire se qualcuno è in realtà sveglio o addormentato perché siamo in grado di farci brevi sonnellini con gli occhi aperti e senza perdere il nostro equilibrio.

Se vi ci vogliono meno di 5 minuti per addormentarvi la notte, siete stati privati ​​del sonno. In media, ci vogliono tra i 10 ei 15 minuti per addormentarsi. Se vi addormentate più velocemente significa che siete molto stanchi.

I medici non avevano scoperto il sonno REM (Rapid Eye Movement) fino al 1950 e questa scoperta ha dato un balzo in avanti alla ricerca nel settore.

Anche se ci sono diverse fasi del sonno, non progrediamo attraverso queste fasi in ordine, durante il sonno. La maggior parte delle persone inizialmente passa dalla fase 1 alla fase 4, per poi saltare avanti e indietro tra le fasi.

I neonati trascorrono il 65% del loro sonno in REM.

Anche se gli scienziati pensavano che i sogni si fanno nella fase REM, le nuove ricerche indicano che si può effettivamente sognare durante tutto il tempo mentre siamo addormentati.

I sogni che facciamo durante il sonno REM sono molto diversi da quelli che facciamo durante il sonno non-REM.

Non ci sono evidenze conclusive sul fatto che gli animali sognino o meno.

Se un elefante sta dormendo in piedi, sta nella fase del sonno non-REM. Gli elefanti dormono sdraiarti durante il sonno REM.

Alcuni sonniferi e e pillole che aiutano a dormire sopprimono il sonno REM cosa che può essere insalubre nel lungo periodo.

Nessuno sa ancora perché sogniamo o a cosa serva sognare, ma ci sono diverse ipotesi. Le teorie sostengono che sogniamo per aiutare la nostra memoria, per ordinare i ricordi e memorizzare le esperienze, o a ” pulire” le informazioni non necessarie nel nostro cervello, tra le altre cose.

I ricercatori britannici hanno sviluppato un paio di occhiali che possono essenzialmente resettare l’orologio biologico di una persona proiettando un anello di luce che simula la sorgere del sole negli occhi. Gli occhiali sono stati sperimentati con i soldati e possono consentire a qualcuno di rimanere sveglio per 36 ore, senza provare deficit funzionali.

Servono solo 17 ore di fila senza dormire perché qualcuno inizi a sperimentare i primi sintomi della privazione del sonno. Questo include deficit funzionali simili a quelli sperimentati dalle persone con un livello di alcol nel sangue del 0,05%.

I rumori, soprattutto quelli nelle prime e ultime ore di sonno possono disturbare la funzione del sistema immunitario, anche se non ci fanno svegliare.

Potreste trovare molto difficile addormentarvi se la temperatura della stanza è troppo alta. Al fine di addormentarci, la temperatura corporea deve diminuire leggermente e se la stanza è troppo calda può evitare che ciò accada e ci impedisca di dormire.

Il 12% delle persone sognano interamente in bianco e nero. Prima che la televisione a colori fosse introdotta, solo il 15 % delle persone sognavano a colori, mentre le persone anziane sogno in bianco e nero più spesso rispetto alle persone più giovani.

Una giraffa ha bisogno solo di 1,9 ore di sonno al giorno, mentre un pipistrello ha bisogno di 19,9 ore di sonno al giorno.

Gli esseri umani passano 1/3 della loro vita dormendo. Questo differisce ovviamente a seconda dell’età della persona, ma in media si tratta di circa un terzo, che è un bel po’ quando ci si pensa a proposito.

Parasomnia è un termine che si riferisce a movimenti innaturali durante il sonno. Alcune persone hanno anche commesso qualche crimine a causa della parasonnia, tra cui troviamo la guida da sonambuli e persino l’omicidio.

La privazione del sonno uccide più rapidamente della privazione del cibo. Alcuni studi sostengono che il sonno è in realtà più importante del cibo nel breve termine.

Entro i primi 5 minuti del risveglio, il 50 % del vostro sogno sarà stato dimenticato. Dopo altri 5 minuti, il 90%. Sigmund Freud riteneva che questo succedeva perché i sogni rappresentano i nostri pensieri repressi e così il nostro cervello vuole sbarazzarsi di loro velocemente. Tuttavia, è molto più probabile che il nostro cervello semplicemente venga utilizzati molto di più non appena svegli e così ci dimentichiamo gran parte di ciò che abbiamo sognato.

Gli esperti del sonno hanno scoperto un legame diretto tra la posizione del sonno preferita e la personalità.

La paura non è l’emozione principale in caso di incubi. I ricercatori hanno scoperto che sono più frequenti sentimenti di tristezza, senso di colpa e confusione.

 

Molte persone passano la loro vita andando a letto quando non hanno sonno ed alzandosi quando ce l’hanno.
– Cindy Adams

>> Rimedi Naturali per Combattere le Allergie di Primavera

>> Gli Alimenti che Aiutano a Dormire Meglio




Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Inline
Inline